La ripartenza del settore fieristico raccontata attraverso i numeri

La riapertura delle attività fieristiche in presenza, accompagnate da adeguate misure di profilassi sanitaria, sta dando interessanti ed utili riscontri. Il calendario delle fiere dedicate ai settori industriali organizzate dagli Associati CFI, a partire dal 15 giugno e fino al 28 novembre 2021, registra 54 fiere internazionali e 7 fiere nazionali. Di queste si sono ad oggi svolte 39 manifestazioni di cui 36 internazionali.

Ad oltre la metà del percorso fieristico si può ricavare già qualche interessante indicazione del clima nel quale gli eventi sono stati vissuti e quali prospettive si possono individuare per il futuro. I dati di cui si dispone registrano, mediamente, una partecipazione che sta andando ben oltre il 50% di quella rilevata pre-pandemia e la presenza di visitatori professionali che si avvicina al 30%, con una incidenza di operatori esteri del 15% del totale.

L’aspetto più interessante è il clima positivo e costruttivo che si è vissuto nelle giornate di fiera: il piacere di dialogare in presenza, progettare insieme le future attività, visionare e testare i prodotti esposti. In sostanza si sta lavorando bene con un elevato livello qualitativo dell’offerta e della domanda: tutti soddisfatti per un esito che è andato oltre le migliori attese.

In conclusione, si è in presenza di una prospettiva concreta di un ritorno seppur graduale alla normalità nel contesto di una ripresa economica che si auspica solida e duratura.

Tutto fa quindi ben prevedere un positivo e soddisfacente anno fieristico 2022 che gli Associati CFI si sono impegnati ad organizzare con 82 manifestazioni di elevato livello internazionale e 12 eventi nazionali, espressione compiuta della capacità competitiva delle imprese industriali, della forza attrattiva del Made in Italy e concreto momento di ripresa e sviluppo degli scambi commerciali per il tramite dello strumento fieristico.

Il Calendario CFI 2022 prevede 82 fiere con qualifica internazionale e 11 fiere nazionali, di cui:

  • 15 eventi di area Agri-Alimentare
  • 17 eventi di area Automotive, tempo Libero
  • 17 aventi di area Beni strumentali e di processo
  • 13 eventi di area Edilizia, Casa Arredo
  • 4 eventi di area Medic-Farma
  • 27 eventi di area Moda Persona

Le manifestazioni sono ospitate nei quartieri fieristici di Bari, Bologna, Cernobbio, Cremona, Firenze, Genova, Milano, Parma, Rimini e Verona.

La ripresa delle attività fieristiche a decorrere dal 15 giugno 2021, nel pieno rispetto delle norme di profilassi anti-pandemica, ha fatto registrare incoraggianti e positivi risultati con una concreta previsione di un positivo 2022. Obiettivo è il recupero di espositori e visitatori professionali ai livelli precedenti la pandemia che, con riferimento ai dati registrati, si era attestata su 60.000 Espositori, 4 milioni di Visitatori, con 2,7 milioni di mq. espositivi netti occupati. Il grado di internazionalità delle fiere Associate CFI è risultato del 35% per gli espositori e del 24% per i visitatori.

SCARICA IL CALENDARIO FIERISTICO CFI 2022 (edizione 20/10/2021)

 

Fonte: CFI Comitato Fiere Industria | anno 2021 | https://cfionline.net/news/